Herpes Labialis: proteggiamo le nostre labbra

Herpes Labialis: proteggiamo le nostre labbra

L’olio essenziale di tea tree, conosciuto anche come olio essenziale di melaleuca o tea tree oil, è ottenuto per distillazione delle foglie dell’albero di melaleuca alternifolia, una pianta arborea di origine australiana. Alcune di queste, come la Melaleuca alternifolia, sono risultate particolarmente proficue per l’uomo fin dai tempi più remoti. Limita la comparsa di vescicole e croste. Si può aggiungere qualche goccia al detersivo per avere una migliore igiene domestica. Si trovano tracce delle sua conoscenza negli scritti di Ippocrate e Dioscoroide, in quanto era usato dai Greci per fare delle fumigazioni per scongiurare il contagio di malattie infettive. Questi due principi attivi devono esser presenti nel prodotto finito in percentuali ben precise, in quanto indici di qualità dell’olio essenziale. Su questi tessuti molli, oltre a svolgere attività antisettica, aiuta a sfiammare in caso di irritazioni, gengiviti afte, leucorrea, bruciori e pruriti, ragadi, foruncoli.

Le foglie della Melaleuca, infatti, erano utilizzate nella medicina locale come rimedio alle scottature e alle ferite. Forma mista, è frequente una forma mista, anteriore e posteriore allo stesso tempo, ma con diversi gradi di gravità. Crosta lattea: aggiungere 5-6 gocce di TEA TREE OIL ad un po’ d’olio di oliva, applicare sul cuoio capelluto e massaggiare. Dolore e prurito al sito del futuro vesciche ed eruzioni cutanee causate da questi processi, perché le cellule otmiraya emettono sostanze specifiche, che ciò pregiudichi le terminazioni nervose. Non che prima mangiassi in modo criminale ma ho dovuto azzerare pesce, formaggi e latte, carne, uova, cioccolato, cibi piccanti, alcol, caffè, nocciole varie. Dopo qualche ora si inizia a vedere un po’ di gonfiore e, nel volgere di pochissimo, compaiono le classiche vescicole erpetiche, inizialmente tante piccole bollicine di circa 1-2 mm ripiene di siero e vicine tra loro, che poi tendono a confluire e a permanere sul labbro per 6-7 giorni, fino a seccarsi e formare crosticine che finiscono per staccarsi, di norma senza lasciare segni visibili e cicatrici. Nel contempo.

Per effettuare lavaggi esterni e lavande vaginali: miscelare, per entrambi gli usi, 5 gocce in 1/2 litro di acqua tiepida, agitando la miscela in modo da produrre una sorta di emulsione. Se non funziona il tea tree oil o l’acyclovir in crema, c’è un’arma non convenzionale: acyclovir in compresse. In genere l’essenza pura è un poco più costosa ma la salute non ha prezzo! “A volte” aggiunge Monfrecola “a scatenare l’eruzione erpetica può essere un’esposizione intensa e prolungata alla luce solare, per via del fatto che i raggi UV hanno un effetto di immunosoppressione e abbassano le difese del corpo, permettendo al virus di uscire dallo stato latente”. Che fare, dunque, se l’herpes si scatena? Medesimo trattamento può essere eseguito per le abrasioni, i tagli, le verruche e le punture di insetto. “Purtroppo, non esiste alcun farmaco in grado di eliminare una volta per tutte il virus dall’organismo.
Herpes Labialis: proteggiamo le nostre labbra

In assenza di una cura definitiva, l’ideale sarebbe giocare d’anticipo cercando di prevenire le recidive” risponde lo specialista. Come? Innanzitutto, proteggendo le labbra con uno stick contenente un filtro a protezione 50+ (meglio quelli a base di biossido di zinco o biossido di titanio) quando si prende il sole, un imperativo davvero categorico in caso di esposizione in alta quota, ora che si avvicina la stagione dello sci. Sembra impossibile che un solo prodotto abbia tutte queste proprietà, eppure è proprio così: nei tanti anni in cui l’abbiamo utilizzato e consigliato ai nostri clienti, abbiamo potuto verificarne la grande efficacia in numerosissimi casi che si sono presentati nell’esercizio di questa interessantissima e gratificante professione! Una soluzione offerta dalla fitoterapia è, invece, l’uso di prodotti a base di echinacea, in virtù delle sue proprietà immunostimolanti e antinfiammatorie. Per il benessere della voce Lo Spray orale Epid con Erisimo è un integratore alimentare con Propoli EPID® ed Erisimo appositamente formulato con particolare attenzione verso le problematiche legate all’abbassamento e/o perdita della voce. “L’eruzione erpetica si risolve spontaneamente nel giro di 7-10 giorni; tuttavia, si può abbreviarne il decorso e ridurne i sintomi con un trattamento ad hoc, ma a patto di agire tempestivamente, già quando si avverte il tipico pizzicorino sulle labbra.

“Una volta che le vescicole si sono formate, è tardi” risponde Monfrecola. “Alle prime avvisaglie del ritorno del virus, quindi, va applicata una crema contenente un farmaco antivirale, , almeno cinque volte al giorno (fino a un massimo di otto) per 3-4 giorni. Dita intorpidite e freddi possono essere correlati a lesioni o nervo irritazione e può spesso portare a una diagnosi di fenomeno di Reynaud, una malattia vascolare. Massaggi. Una cura per bocca può essere indicata a scopo preventivo anche in caso di crisi frequenti, “almeno una al mese” specifica il dermatologo.. I’ve tried tons of different things for my skin and one of the things that I have tried is the Equate Acne Medication Blackhead Cream. Non usate farmaci senza aver consultato il medico o il farmacista.

Rischiate di fare più male che bene. Assolutamente da evitare, per esempio, le creme cortisoniche, che deprimono il sistema immunitario e quindi abbassano ulteriormente le difese alla pelle. La Sushruta Samhita (1500 aC), che descrive 1.120 malattie e 127 diversi tipi di strumenti chirurgici, e l’Ashtanga Hridayam (500 dC) sono gli altri due testi classici che si occupano rispettivamente di chirurgia e medicina interna. Evitate di condividere oggetti con altre persone finché non siete guarite. Il virus è molto contagioso. Non esagerate con i cibi ricchi di arginina, come il cioccolato e la frutta secca. Pare, infatti, che quest’aminoacido favorisca la riattivazione del virus.

Lasciate perdere i rimedi casalinghi come dentifricio, sale fino, bicarbonato o limone. Possono dare un sollievo momentaneo al fastidio, ma sono del tutto inutili per velocizzare la guarigione. Finché l’eruzione non passa completamente, niente baci!

You may also like